Senza categoria

Le dipendenze nei giovani.

In Italia, il 20% dei soggetti tra i 15 e i 34 anni consuma frequentemente alcolici, il 16% fuma fino al compimento dei 24 anni e il 19% ha consumato cannabis nell'arco di un anno; inoltre, il 49% dei giovani tra i 14 e i 19 anni ha giocato d'azzardo almeno una volta all'anno. L'alcol… Continue reading Le dipendenze nei giovani.

Annunci
Senza categoria

Abilità cognitive e videogiochi d’azione.

Un team di psicologi dell'università di Ginevra (UNIGE) ha portato avanti per oltre 15 anni un'analisi, pubblicata nello Psychological Bulletin, che spiega la neuroplasticità, ovvero la capacità cerebrale di adattamento e apprendimento. I ricercatori hanno studiato l’impatto dei videogiochi d'azione (quali videogames da guerra, da combattimento, lotta in arena, sparatoria e corse di macchine) sulla mente umana in dati risalenti… Continue reading Abilità cognitive e videogiochi d’azione.

Senza categoria

Poca memoria visiva nei bambini che non fanno colazione.

Secondo uno studio pubblicato sulla rivista European Journal of Clinical Nutrition, i bambini e i ragazzi che saltano la prima colazione possiedono minori capacità attentive, memoria visiva e performance cognitive durante le ore diurne. I giovani tra i 4 e i 10 anni hanno bisogno di glucosio in quantità maggiore (addirittura il doppio) rispetto agli adulti;… Continue reading Poca memoria visiva nei bambini che non fanno colazione.

Senza categoria

Correre aumenta le capacità intellettive.

Secondo uno studio del Department of Psychology e del Department of Biology of Physical Activity dell'Università di Jyväskylä (Finlandia) pubblicato sul Journal of Physiology, la corsa apporta numerosi benefici non solo al fisico, ma anche al cervello. La ricerca ha dimostrato, infatti, che coloro che corrono regolarmente apprendono meglio, poiché l'esercizio aerobico prolungato comporta un aumento… Continue reading Correre aumenta le capacità intellettive.

Senza categoria

Situazioni di pericolo e processamento cerebrale.

Secondo uno studio francese, il cervello umano è in grado di rilevare minacce sociali in maniera automatica entro pochi millisecondi. Nel corso della ricerca, sono stati misurati i segnali elettrici a livello cerebrale di un campione di soggetti in relazione ad espressioni facciali generalmente interpretate come minacciose. In tutti i partecipanti, tali stimoli suscitavano risposte… Continue reading Situazioni di pericolo e processamento cerebrale.

Senza categoria

Povertà e depressione.

Secondo un recente studio americano, crescere in un contesto di povertà diminuisce la connetività cerebrale e predispone a sintomi depressivi. I ricercatori hanno analizzato le scansioni fMRI di 105 bambini (di età compresa tra i 7 e i 12 anni) e osservato come alcune strutture chiave nel cervello fossero connesse in modo differente nei soggetti… Continue reading Povertà e depressione.

Senza categoria

Cervello e videogiochi, vantaggi e svantaggi.

Una ricerca condotta dalla University of Utah School of Medicine e dalla Chung-Ang University ha dimostrato che il cervello dei videogiocatori compulsivi si sviluppa in maniera diversa rispetto a coloro che non giocano. Lo studio ha rilevato come i videogiocatori cronici possiedano delle connessioni neurali molto sviluppate che favoriscono un approccio più rapido alle nuove informazioni, oltre che… Continue reading Cervello e videogiochi, vantaggi e svantaggi.

Senza categoria

Scoperti i geni responsabili dell’intelligenza.

Una recente ricerca, condotta dall'Imperial College di Londra e pubblicata su Nature Neuroscience, ha scoperto i geni che rendono le persone intelligenti. In particolare, si tratta di due reti geniche (denominate M1 e M3) che potrebbero essere manipolate per aumentare la potenza cerebrale e, di conseguenza, modificare l'intelligenza umana, ottenendo migliore memoria e maggiori attenzione, velocità di elaborazione… Continue reading Scoperti i geni responsabili dell’intelligenza.

Senza categoria

Perché sappiamo sempre dove si trova il nostro naso?

In uno studio pubblicato su Nature, un gruppo di ricercatori dello Scripps Research Institute, della Columbia University e della San Jose State University ha identificato le molecole chiave per la propriocezione (la capacità di riconoscere e avvertire la posizione del proprio corpo nello spazio), denominate Piezo2, all'interno delle membrane di speciali recettori nervosi (i propriocettori) presenti… Continue reading Perché sappiamo sempre dove si trova il nostro naso?

Senza categoria

L’attività fisica migliora l’elasticità mentale.

Uno studio italiano pubblicato sulla rivista Current Biology ha rilevato come un’attività fisica moderata sia in grado di potenziare la neuroplasticità in soggetti adulti. I ricercatori hanno utilizzato il fenomeno della cosiddetta rivalità binoculare: nei primi strati della corteccia visiva, gli stimoli provenienti da entrambi gli occhi sono presenti in zone differenti (denominate colonne di dominanza oculare); successivamente, il cervello fonde le… Continue reading L’attività fisica migliora l’elasticità mentale.