Senza categoria

Videogame addiction e Internet gambling.

Si fa risalire la nascita dei videogames al 1947, quando furono creati i primi giochi di simulazione di guerra. In seguito, negli anni ’70, nacquero videogiochi quali Space Invaders, Pacman e gli sparatutto in prima persona, fino ad arrivare al 1988 con la nascita della console Commodore 64 e del Gameboy. Con l’andare degli anni si sono diffusi a macchia d’olio gli endless games, ovvero i giochi di ruolo o MMORPG (massively multiplayer online role-playing games) come World of Warcraft.

Recenti studi di risonanza magnetica funzionale sulla videogame addiction hanno evidenziato come le aree attivate durante l’uso dei videogiochi siano le stesse dei giocatori d’azzardo. Inoltre, si è osservato come soggetti con personalità narcisistica o borderline preferiscano giocare d’azzardo online, sia perché viene garantito l’anonimato e sia perché l’uso di monete virtuali fa sì che non si abbia la percezione di quanto si sta spendendo; al contrario, individui con tratti di personalità evitante prediligono il gioco offline.

Fonte: Dott. Alessandro Valzania.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...